Home page  |  Dove siamo  |  Contatti  
      Lo studio  
    Servizi  
    Norme giuridiche  
    Proposte immobiliari  
    Richiedi preventivo  
   
     
  16.03.2020
AVVISO A TUTTI I CONDOMINI

10.03.2020
Condominio Capasso Torre

27.02.2020
Condominio Viale Europa 10

 
     
  ARCHIVIO NEWS  
     
   
     
    Comune di Benevento

ANACI

Agenzia delle Entrate

Condominioweb.com

Agenzia del Territorio

50&Più Fenacom

 
   
  NORME GIURIDICHE
  03.11.2015 Uso delle parti comuni: limiti

Capita di sovente di imbattersi, nelle aule di Tribunale, in giudizio che riguardano l'uso, da parte dei singoli condomini, del bene comune.
La norma regolatrice, in tale materia, è costituita dall'art. 1102 c.c. (dettata in tema di comunione, ma applicabile anche al condominio stante il richiamo fattone dall'art. 1139 c.c.), la quale consente al condominio di servirsi della cosa comune,..
>>




03.11.2015 Uso delle parti comuni: limiti

Capita di sovente di imbattersi, nelle aule di Tribunale, in giudizio che riguardano l'uso, da parte dei singoli condomini, del bene comune.
La norma regolatrice, in tale materia, è costituita dall'art. 1102 c.c. (dettata in tema di comunione, ma applicabile anche al condominio stante il richiamo fattone dall'art. 1139 c.c.), la quale consente al condominio di servirsi della cosa comune,..
>>




26.08.2015 la sicurezza dei lavori in quota diventa obbligato

Fra gli adempimenti richiesti dalla legge italiana in campo di sicurezza nell’edilizia, per quel che concerne i lavori eseguiti in quota, vi è l'installazione di sistemi anticaduta (linee vita). Tale onere non è ancora un obbligo in tutta Italia ma quanto prima la normativa entrerà in vigore in tutte le regioni.

I lavori in quota possono esporre i lavoratori a rischi ..
>>




28.02.2015 Ravvedimento: calcoli di convenienza per il 2015

A seguito delle novità introdotte con la Legge di stabilità 2015 il ravvedimento operoso non è precluso se sono iniziati accessi, ispezioni e verifiche. Ma si badi bene: questa disposizione trova applicazione solo con riferimento ai tributi gestiti dall’Agenzia delle Entrate.
Per tutti gli altri tributi, invece, l’avvio dei controlli blocca il ravvedimento, come era..
>>




11.12.2014 Spese condominiali tra locatore e conduttore

Solo se il locatore riesce a provare la natura e la specie degli oneri condominiali potrà esigerne il pagamento dal conduttore.


di Avv. Dolce Rosario

Il locatore adempie tale onere producendo (in giudizio) i rendiconti condominiali, approvati dall'assemblea condominiale da cui risultino gli elementi per poterne qualificare il peso e il rilievo.

Sovente capita ..
>>




16.10.2014 Quote condominiali inferiori a euro mille

La “Riforma del condominio” (Legge n. 220 dell’11/12/2012) che è entrata in vigore dal 18 giugno 2013 prevede 32 articoli e affronta tra le tematiche più indicative quelle di carattere finanziario relative al conto corrente condominiale per l’amministrazione delle spese comuni. Dal 18 giugno 2013, infatti, ogni somma che afferisce all’amministrazione del Condominio deve transitare dal conto corren.. >>




07.10.2014 Sanzioni salate per chi non redige l'a.p.e.

La certificazione energetica nel nostro Paese entra in vigore nel 2005 con la pubblicazione del D.Lgs. 192/2005. In ordine di tempo, le ultime modifiche al decreto sono state apportate dal decreto legge 63/2013 che ha introdotto l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) in luogo dell’Attestato di Certificazione Energetica (ACE).
L'Attestato di Prestazione Energetica è un documento obbligato..
>>




06.08.2013 Le opere su parti di proprietà esclusiva [...]

Le opere su parti di proprietà esclusiva, il distacco dall’impianto di riscaldamento ed i poteri dell’assemblea

02/08/2013 di Alessandro Gallucci

Che cosa deve fare il condomino che intende distaccarsi dall’impianto di riscaldamento condominiale?

Per anni la giurisprudenza ha specificato che ciò era possibile senza preventivo parere affermativ..
>>




22.11.2012 LA RIFORMA DEL CONDOMINIO E' LEGGE: COSA CAMBIA

Via libera alla riforma del condominio: ecco cosa cambia 21 novembre 2012 Il testo è stato approvato in Senato. Tra le novità non sarà più possibile vietare la presenza di animali domestici. Sanzioni più severe a chi disturba. Chi ha commesso reati contro la Pubblica amministrazione non potrà fare l'amministratore AddThis Email Stampa Articolo La riforma del condomini.. >>




11.07.2012 SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA SEMPLIFICATA

Il D.L. 24.1.2012, n. 1, conv. con modif. dalla L. 24.3.2012, n. 27, ha introdotto nel Codice civile il nuovo art. 2463-bis che disciplina la «Società a responsabilità limitata semplificata» (S.r.l.s.), riservata alle persone fisiche under 35.

L’art. 44, D.L. 22.6.2012, n. 83 (S.O. n. 129 alla G.U. 26.6.2012, n. 147,) disciplina la S.r.l. a capitale ridotto (S.r...
>>




18.01.2012 ANTENNA CENTRALIZZATA

È legittima la delibera dell’assemblea che a maggioranza stabilisca la rimozione dell’antenna centralizzata per la ricezione dei canali tv.
(17/01/2012)Cass. sez. II Civile, sentenza del 11 gennaio 2012, n. 144
Basta la maggioranza per rimuovere l'antenna centralizzata del condominio.

In materia di condominio negli edifici, sono comuni, fra le altre cose, le opere, le install..
>>




12.09.2011 Rumori da ristrutturazione ? Niente risarcimento

I cosiddetti danni "immaginari" in cui rientrano disagi, fastidi, ansie e ogni altro tipo d'insoddisfazione che riguarda la vita quotidiana, non possono essere risarciti.
(09/09/2011)Cass. , Sez. II, sentenza n. 17427 del 19/08/2011
La serenità in casa è un diritto "immaginario" e per questo motivo non è risarcibile.

Di conseguenza se nel condom..
>>




15.07.2011 NESSUNA RESPONSABILITA' DELL'AMMINISTRATORE IN MAN

NESSUNA RESPONSABILITA' DELL'AMMINISTRATORE IN MANCANZA DI FONDI.

Con una recente sentenza, la Cassazione ha previsto che “in caso di mancata formazione della volontà assembleare e di omesso stanziamento di fondi necessari a porre rimedio al degrado che da luogo al pericolo, non può essere ipotizzata alcuna responsabilità dell'amministratore per non aver attuato inter..
>>




21.04.2011 La contabilità condominiale ed il c/c dedicato.

Gestire la contabilità di un condominio non è impresa facile. Va detto, poi, che occorre particolare trasparenza e attenzione, dato che si tratta di amministrare con i soldi di tutti i condomini il bene comune. Purtroppo, la legge non prevede degli obblighi in tal senso, dunque tutto è lasciato alla intraprendenza dei singoli: per questo motivo, sarà bene sottolineare qualche b.. >>




22.03.2011 Opere su parti di proprietà esclusiva

Opere su parti di proprietà esclusiva: nel concetto di danno deve essere ricondotta anche la lesione del decoro dell’edificio
(22/03/2011)di Alessandro Gallucci

L’art. 1122 del codice civile recita: “ Ciascun condomino, nel piano o porzione di piano di sua proprietà, non può eseguire opere che rechino danno alle parti comuni dell'edificio”. L’esempio più banale è quello del condomi..
>>




29.01.2011 La riforma del condominio in esame in parlamento

Via libera alla riforma del condominio che aspetta ora l’ok dalla Camera. Tra le novità più importanti spiccano il rafforzamento del ruolo dell’amministratore, controbilanciato da un maggiore esercizio dei poteri di controllo da parte dei condomini, l’obbligo per gli amministratori di iscriversi ad un elenco presso le Camere di commercio e la possibilità di vendere.. >>




17.01.11 IN BACHECA SOLO AVVISI DI CARATTERE GENERALE

IN BACHECA SOLO AVVISI DI CARATTERE GENERALE

Una recente pronuncia resa dalla Suprema Corte di Cassazione il 4 gennaio 2011, la n. 186, a riaffrontato, ancora una volta, il tema dell’utilizzazione della bacheca condominiale in relazione alla tutela della riservatezza.

Sul tema, già nel 2006, il Garante per la protezione dei dati personali, ha precisato che “..
>>




11.1.2011 RAVVEDIMENTO OPEROSO PIU' CARO NEL 2011

Roma, 11/01/2011

Ritocco al rialzo per il costo del ravvedimento operoso. A partire dal 01.01.2011 il tasso d'interesse legale passa dall'1% all'1,5%. Le regolarizzazioni di tributi e ritenute che avverranno nel 2011 dovranno dunque tener conto di questo aumento per i giorni di ritardo successivi al 31.12.2010. Per i giorni di ritardo che ricadono nel 2010 il conteggio degli interessi do..
>>




03.01.2011 Apertura varco muro perimetrale edificio

L’apertura di un varco nel muro perimetrale per le esigenze del singolo condòmino, può ritenersi in linea generale consentita quale uso più intenso del bene comune ex art. 1102 c.c. (sempre che sussistano i presupposti di legittimità previsti dalla citata norma), salvo allorché il varco consenta la comunicazione tra il proprio appartamento ed altra unità immobil.. >>




07.11.2010 Omessa convocazione e impugnazione della delibera

Ai sensi del sesto comma dell’art. 1136 c.c., “ l'assemblea non può deliberare, se non consta che tutti i condomini sono stati invitati alla riunione”.

In sostanza l’amministratore o i condomini, nei casi previsti dalla legge (art. 66 disp. att. c.c.), devono inviare l’avviso di convocazione (contenente data, ora e luogo di svolgimento dell’assise ..
>>




02.09.2010 La costituzione del condominio

Vi proponiamo un interessante articolo tratto da condominioweb.com a firma dell'avv. Alessandro Gallucci.

Molto spesso, nel gergo comune, si sente dire che un determinato condominio non è mai stato formalmente costituito. Se si analizza quest’affermazione da un punto di vista strettamente giuridico non può non concludersi che essa e sostanzialmente errata. Ciò per du..
>>




25.08.2010 Semplificati i millesimi. Basta la maggioranza.

La Cassazione ha sbloccato il nodo delle tabelle millesimali. Erano considerate impossibili da cambiare, perché occorreva l'unanimità e, dato che il cambiamento avrebbe finito con il danneggiare qualcuno, era chiaro che nulla poteva mutare. C'era chi si rivolgeva al giudice per segnalare interi piani sopraelevati o sottotetti diventati abitazioni che non pagavano spese millesimali ma la .. >>




21.08.010 Una sola ritenuta su 36% e 55%

Più chiarezza sul ruolo che ciascun soggetto deve svolgere nell'ambito della procedura, ma anche maggiori adempimenti e, di conseguenza, maggiore attenzione ai singoli comportamenti. Dopo la circolare n. 40/E del 28 luglio scorso, il meccanismo applicativo della ritenuta del 10% sui bonifici per fruire delle detrazioni fiscali del 36% e del 55% (articolo 25, Dl 78/2010) può dirsi a regim.. >>




20.08.2010 La comunicazione del verbale d’assemblea.

Ai sensi dell’ultimo comma dell’art. 1136 del codice civile “ delle deliberazioni dell'assemblea si redige processo verbale da trascriversi in un registro tenuto dall'amministratore” (art. 1136, settimo comma, c.c.).
Il verbale, quindi, altro non è che un documento riassuntivo della discussione e, soprattutto, delle deliberazioni adottate dall’assemblea di c..
>>




17.08.2010 Non occorre l'autorizzazione all'opposizione

In tema di opposizione a decreto ingiuntivo, l'opponente ha la posizione processuale del convenuto; di conseguenza l'amministratore di condominio che proceda a tale opposizione non ha la necessità di essere autorizzato dall'assemblea condominiale, ai sensi dell'art. 1131, secondo comma, cod. civ.

Cass. civ., sez. II, 24 maggio 2010, n. 12622..
>>




16.04.2010 ORDINANZA SINDACALE EMERGENZA RIFIUTI

Città di Benevento

Ordinanza Sindacale n° 213 del 13 novembre 2009
IL SINDACO

VISTA l’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n° 3639 dell’11 gennaio 2008 recante
“Disposizioni urgenti per fronteggiare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella Regione Campania e per consentire il passaggio alla gestione ordinaria” con la quale, tra l’al..
>>




01.04.2010 Invio telematico convocazione assemblea

Che in assenza di particolari disposizioni regolamentari l’avviso di indizione dell’assemblea possa essere comunicato in qualsiasi modo, salvo che si possa dimostrare che il condomino sia stato avvisato nel termine di legge, è pacifico, la novità viene però dal Tribunale di Bari con sent. n. 642/10. Con la suddetta pronuncia viene previsto che proprio in quanto ci sia l.. >>




29.03.10 Uso illegittimo della cosa comune.

Uso illegittimo della cosa comune. Condizioni e limiti.


(25/03/2010)

di Alessandro Gallucci, avvocato del foro di Lecce


Ai sensi dell’art. 1102, primo comma, c.c. :

“Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il..
>>




19.03.2010 L'impugnazione delle delibere assembleari

Tempi d’impugnazione in relazione ai vizi d’invalidità. La Nullità e l’annullabilità.

Ai sensi dell’art. 1137, primo comma, c.c.: “Le deliberazioni prese dall'assemblea a norma degli articoli precedenti sono obbligatorie per tutti i condomini”.

Tuttavia occorre chiedersi che cosa accade se la decisione della riunione dei condom..
>>




07.03.2010 le liti condominiali

Le liti condominiali. Le liti attive e quelle passive: differenze. La decisione di iniziare o di resistere ad una lite



di Alessandro Gallucci, avvocato del foro di Lecce


Il condominio è percepito come un generatore costante di contenzioso.

Non è dato sapere con certezza qual è il numero dei procedimenti civili pendenti che hanno ad oggetto quest..
>>




07.03.2010 Condomini contrari o astenuti

L’indicazione dei soli condomini contrari o astenuti non rende nulla la delibera assembleare


(10/09/2009)

Cassazione Civile, Sez. II, sentenza del 10 agosto 2009 n. 18192


In tema di delibere di assemblee condominiali, non è annullabile la delibera il cui verbale, ancorché non riporti l'indicazione nominativa dei condomini che hanno votato a fav..
>>




07.03.2010 Il divieto di tenere animali nel condominio

Innanzitutto, solitamente, il regolamento condominiale prevede una o più clausole che vietano ai condomini di porre in essere attività tali da arrecare disturbo agli altri condomini, in genere nella parte dei “DIVIETI” del regolamento condominiale. Tali clausole, al giorno d'oggi, sono sempre più particolari e dettagliate ed, in tanti casi, specificano una serie di attività “vietate” proprio per t.. >>




22.02.2010 La ripartizione delle spese in base all’uso.

Quando la conformazione dello stabile influisce sul calcolo della quota dovuta da un condominio.

Le spese condominiali, salvo diverso accordo tra tutti i comproprietari, devono essere ripartite sulla base dei millesimi di proprietà.

Questo, quanto meno per quanto riguarda “le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, p..
>>




17.02.2010 L’innovazione: definizione e realizzazione.

Tra le opere sulle parti degli edifici in condominio, alcune, per le loro particolari caratteristiche, devono essere deliberate con delle maggioranze qualificate.
Stiamo parlando delle innovazioni disciplinate dagli artt. 1120-1121 c.c.
L’articolo 1120, primo comma, c.c. non definisce le innovazioni ma si limita ad affermare che “i condomini, con la maggioranza indicata dal qu..
>>




01.02.2010 Pannelli di cemento: Ripartizione delle spese

Trib. civ.Firenze, 4 agosto 2009, n. 2551


I pannelli di cemento che delimitano il fianco libero di ciascun balcone aggettante (ossia il fianco opposto a quello in cui il terrazzo è delimitato dal muro di un corpo avanzato del fabbricato) costituiscono parti strutturali del balcone stesso (definiscono lo spazio del balcone e non della facciata dello stabile) e non possono qualifi..
>>




01.02.2010 Riconfermare l'amministratore: quorum più leggero

Per la riconferma dell'amministratore si applica l'art. 1135 del CC che cita: " l'assemblea dei condomini provvede 1) alla conferma dell'amministratore e all' eventuale retribuzione". Le maggioranze previste in seconda convocazione sono quelle del terzo comma dell'art.1136 (1/3 partecipanti; 1/3 del valore dell'edificio)

Il Tribunale di Roma Sez. V sentenza del 15 maggio 2009 n..
>>




30.01.2010 Contratti di locazione e privacy

Contratti di locazione: vietata la diffusione a terzi dei dati personali del conduttore - 20 novembre 2008

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

nella riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vice presidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti, e del dott. Giovanni Butta..
>>




29.01.2010 Capo II - Del condominio negli edifici - Artt. 111

Art.1117 - Parti comuni dell'edificio - Sono oggetto di proprietà comune dei proprietari dei diversi piani o porzioni di piani di un edificio, se il contrario non risulta dal titolo:

1) il suolo su cui sorge l'edificio, le fondazioni, i muri maestri, i tetti e i lastrici solari, le scale, i portoni d'ingresso, i vestiboli, gli anditi, i portici, i cortili e in genere tutte le parti..
>>




 
     
© Copyright 2010 Studio Fonzo - Tutti i diritti riservati - Realizzazione: La FORMA La FORMA - Web & Oltre